INDUSTRIA

Le nostre macchine trovano applicazione in diversi settori rispondendo all’esigenza di movimentare carichi

– all’interno della fabbrica
– fra le diverse stazioni di lavorazione
– dall’interno all’esterno
– all’esterno per il carico su mezzi di trasporto

Le macchine possono essere ad alimentazione autonoma, diesel o elettrica, su gomme o su rotaia, e vengono sempre studiate sulle specifiche richieste del Cliente.

I principali settori di utilizzo sono:

– le energie rinnovabili, in particolare l’eolico per la movimentazione di nacelle, pale eoliche e torri
– la siderurgia
– logistica industriale (movimentazione interna, esterna, carico-scarico da mezzi di trasporto)
– manifatturiero in generale

Le tipologie di macchine solitamente utilizzate sono il frutto di uno studio ad hoc che considera diversi aspetti, come gli elementi da sollevare e trasportare presenti e futuri, portate, classi di utilizzo e situazioni ambientali del progetto del Cliente.

  

Low Carrier:

carrello a pianale su pneumatici, dotato di propulsione autonoma diesel-idraulica o elettrica, controllabile da radiocomando o cabina. Il pianale di trasporto può essere un semplice piano oppure può essere personalizzato a seconda dell’elemento da trasportare.

Mobile gantry crane:

carrelloni a portale singolo o doppio su pneumatici e dotati di propulsione autonoma diesel- idraulica o elettrica. Vengono dotati di ganci di sollevamento o altri dispositivi studiati in base alle esigenze del Cliente in relazione al manufatto da trasportare: un’applicazione tipica è lo spreader con magneti per la movimentazione di prodotti siderurgici.

Gru a Cavalletto:

con strutture a portale – eventualmente con sbalzi laterali – che si muove su rotaie Sono macchine dotate di punti di sollevamento che vengono definiti in base alle esigenze specifiche.

Carro ponte:

struttura mobile su vie di corsa e dotata di punti di sollevamento da definirsi in base alle specifiche espresse dal Cliente.

“Tutte le nostre attrezzatura vengono progettate e realizzate secondo dimensioni, funzionalità e standard richiesti dal Cliente”